Prezzo casa: 5 errori comuni

prezzo casa
Errori comuni nel prezzo casa

Per introdurre lo spinoso argomento del prezzo casa affidiamoci ai Pink Floyd e alla loro Money. Loro cantavano Money, get away / Get a good job with good pay and you’re okay.

Se hai un buon lavoro sei ok, perché puoi permetterti buone prospettive, una bella casa e tante altre cose interessanti nella vita. Ma il prezzo della casa spesso non è solo una questione di soldi e basta. Il prezzo casa è una sinergia di questioni che quando si mette in moto determina la cifra finale. Non sei convinto? Ecco 5 errori comuni che danno origine ad un prezzo casa errato.

Prezzo casa: 5 errori che devi evitare

Se stai cercando di vendere casa devi fissare un prezzo. Se lo fai in autonomia e scegli di non affidarti al consiglio di un intermediario o di un consulente potresti mettere in gioco degli aspetti errati, che andranno a sfalsare il prezzo casa finale:

  1. fare il prezzo con il cuore: il cuore si lega a dei luoghi e non li abbandona più. Stiamo parlando della natura umana, ma il fatto che tu sei nato e cresciuto in una casa e giocavi nel campo con gli amici insetti non interessa a chi dovrà acquistarla. Devi scindere il valore affettivo da quello reale, come ti ho spiegato in questo post  Compravendita privati: ecco le emozioni che rischiano (quasi sicuramente) di farla saltare
  2. fare il prezzo con gli strumenti online: in rete trovi molti calcolatori che ti spiegano come calcolare il prezzo casa, basandosi su algoritmi specifici che tengono conto della zona, dei volumi e di tanti altri fattori. Fidati, questi calcolatori sono divertenti ma non sono legati alla realtà e in molti casi sono ben distanti dall’offrirti un prezzo casa realistico;
  3. fare il prezzo con i familiari: se chiedi consiglio ai familiari loro vorranno il meglio per te, quindi ti diranno di non vendere a poco, ma di puntare in alto, molto in alto. I tuoi familiari potrebbero però non essere a conoscenza dei meccanismi di mercato e quindi valutare troppo abbondantemente anche il più sfasciato dei ruderi, perché è per il tuo bene;
  4. fare il prezzo con i tecnici: ok, molti tecnici hanno le idee chiare su come gira il mercato immobiliare, ma devono esserci ‘dentro’ fino al collo. Sposta il tecnico di qualche paese più in la e non avrà idea dei pro e dei contro della zona di interesse e ti farà un prezzo casa molto probabilmente lontano dalla realtà;
  5. fare il prezzo con la fretta: se hai fretta di vendere perché hai problemi di qualsiasi natura da affrontare, hai l’acqua alla gola o semplicemente non ne puoi più di pagare le tasse su una casa che non usi puoi arrivare a svendere e questo è un errore che potresti non perdonarti in futuro. In questo caso, devi capire la natura delle problematiche e quali processi pratici effettuare per risolverli e uscirne pulito.

Prezzo casa: chi lo sa fare

Il giusto prezzo casa è quello legato alla situazione attuale del mercato, che tiene conto tecnicamente dello stato dell’immobile, dei suoi punti di forza e di debolezza. Il giusto prezzo casa è quello che ti sa fare chi è inserito nell’ambiente e sa consigliarti perché è dalla tua parte. In altre parole, il prezzo casa giusto dovrebbe fartelo il tuo agente immobiliare di fiducia, perché sa come va il mercato, conosce il tuo immobile e sa valutare gli eventuali compratori presenti nel mercato.

Se hai dubbi, perplessità o non sei d’accordo con la mia teoria degli ‘errori prezzo casa‘ scrivimi o contattami, sarò felice di discuterne con te!

2 thoughts on “Prezzo casa: 5 errori comuni

  1. Cara Nicole, dici bene con le tue parole.

    La questione non è semplice, tuttavia ritengo che educare ed informare il cliente siano passaggi fondamentali su cui transitare. Fornire consulenza e dare informazioni in materia è importante, ancora più rilevante è trovare il metodo comunicativo migliore in modo da penetrare ed effettivamente raggiungere un obiettivo, soprattutto se abbiamo dalla nostra parte il polso del mercato come spesso accade.

    Ma ovunque ti giri, ci saranno sempre i venditori testardi che avranno bisogno di sbattere il muso per poi farti uno squillo mesi dopo per iniziare il marketing dell’immobile!

    Cordiali saluti,
    Michele Schirru
    Property Professional
    http://www.micheleschirru.it

    1. Caio Michele, certo capisco e concordo con te.
      Dal mio punto di vista, non sono pronti a vendere.
      In ogni caso oggi la difficoltà più grande è fare delle stime adeguate.
      Qua si va quindi di buon senso e di preaccordi con i proprietari, dopo che anno recepito il momento di mercato sta noi scegliere se prendere in incarico l’immobile da vendere, perchè c’è un potenziale, senza raccontare frottole, ma sottoponendo la realtà e TESTANDO il mercato sul campo in maniera empirica con una grande attività di continuo aggiornamento e feedback ai proprietari oppure mollare l’incarico e ritornare più avanti.

      e’ tutta una questione di relazione che si riesce a instaurare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *