Cerchi casa a Zanè o Thiene? La nostra Selezione Certificata™ è diventata una questione di FEGATO

selezione-certificata

In questa “crisi” immobiliare una cosa è sicura: chi produce e stampa i cartelli vendesi sta facendo grandi affari. Infatti la quantità di cartelli che tappezzano gli immobili di grandi e piccoli comuni (lo vediamo quotidianamente nei comuni di Zanè, Thiene e Carrè) è in continuo aumento. Su questo argomento ho già scritto qui sul blog, ma ancora una riflessione nasce spontanea:

se un immobile non trova acquirenti interessati ad acquistarlo potrà essere una soluzione quella i investire in cartelli vendesi?

E poi diciamocela chiara:

– il cartello “VENDESI” è un altro metodo di marketing per l’agenzia immobiliare che appiccica il suo cartello su un immobile così che il marchio dell’agenzia resti impresso

– il cartello “VENDESI” è vincente SOLO se messo in case vendibili, capaci di distinguersi nella zona (perchè non ce ne sono altre in vendita)

In ogni caso la domanda che agenzie, acquirenti e proprietari dovrebbero farsi è semplice: sono davvero tutti vendibili tutti questi immobili immessi nel mercato?

La risposta non la do io, sono i fatti a parlare, un’lata percentuale degli immobili presenti sul mercato sono invendibili, problematici, poco interessanti, quotati fuori mercato. Sono carcasse che faranno arrichire chi vende cartelli, ma che di fatto non trovano risposte sul mercato.

Domande che dovrebbe farsi oggi chi vende casa:

⇒ È davvero intelligente affidare il proprio immobile a un’agenzia immobiliare che ha in incarico altri 100-200-300 immobili ( vedi post dei 297 immobili) da proporre?

⇒ Come sarà possibile che il mio immobile si distingua dagli altri 100-200-300? E quindi CHI LO COMPRERA’ se oltre al mio a chi acquista dovranno essergli proposti altri 100-200-300 immobili?

⇒ Come riconoscere un immobile vendibile? (ovvero come capire se la casa che vuoi vendere troverà acquirenti)

Quando diventa interessante negoziare la vendita sia per il proprietario che per l’acquirente, siamo di fronte a un’immobile vendibile

Lo riconosciamo subito perché:

– rispetta una quotazione realistica

– ha caratteristiche precise che lo distinguono

– trova risposta nella richiesta (ricordi? tanta offerta – poca richiesta)

Questi li chiamiamo immobili colorati, diversi dagli immobili grigi che non forniscono nessuna caratteristica al cliente distintiva rispetto a tutti gli altri immobili (posizione, caratteristiche strutturali, architettura, spazi, prezzo.…)

Quindi: qual è realmente il senso di accumulare immobili grigi, non vendibili, che nessuno vuole e che risulteranno sempre troppo cari anche per i pochi compratori che dimostrano interesse?

Te lo dico io: NON ha senso!

– non ha senso per il proprietario (si illude di poter vendere facilmente quando le cose non stanno così)

– non ha senso per chi acquista che viene veramente fuorviato dalla quantità di immobili nel mercato andando in confusione

– non ha senso per noi agenti che finiamo per tenere in “bottega”, immobili che ora come ora non verranno venduti

Quindi che senso ha insistere in questa forsennata collezione di immobili (e cartelli vendesi)? Ecco perché ci siamo concentrati su immobili realmente vendibili, selezionati, con caratteristiche particolari e a prezzo di mercato, li abbiamo raccolti nella nostra Selezione Certificata™ (e questo anche perché oltre ad essere interessanti godono di una serie di verifiche e certificazioni che offriamo al cliente) e rappresentano esattamente quel 10% di case su cui l’interesse è ancora vivo e su cui acquirente e proprietario sono sempre pronti a negoziare perché la compravendita diventa interessante per entrambi.

Dire di NO al restante 80-90% degli immobili ha richiesto una scelta determinata: sì ci vuole del “fegato” per rifiutare 8 case su 10 da vendere, ma al tempo stesso bisogna anche essere matti a continuare a ripetere gli stessi errori… case invendute e cartelli.

Avere fegato si traduce anche in un comportamento corretto – anche se scomodo – nei confronti dei proprietari. Dire chiaro e tondo che un immobile è invendibile a certe cifre è un dovere per l’agente immobiliare, ma al tempo stesso può essere scomodo, addirittura irritante.

L’alternativa? Prendere in giro per mesi i proprietari dando la colpa alla crisi. Se il tuo agente immobiliare quota la casa che vuoi vendere a prezzo che ti fa brillare gli occhi diffida. Se ti vendono il fatto che ci sono una moltitudine di persone pronte ad acquistare il tuo immobile probabilmente ti stanno raccontando la storia dell’orso.

Io ritengo corretto portare la mia esperienza ai proprietari, e dirgli le cose come stanno in un momento di mercato immobiliare come questo, visto che siamo in prima linea tutti i giorni.

Ci sono immobili che non si venderanno mai, immobili che si venderanno solo se messi nel mercato alla cifra giusta, quella per cui almeno 1 o 2 persone sarebbero disposte ad acquistare.

Inoltre abbiamo voluto aggiungere qualcosa alla selezione naturale che facciamo accettando l’incarico solo per immobili da vendere, è la nostra certificazione. Per questo le migliori proposte spremute dal mercato compongono la nostra Selezione Certificata ™: non sono solo case interessanti, ma tutelate da una serie di verifiche e controlli che mettiamo in atto preventivamente per rendere l’acquisto sicuro al 101%.

Scopri di più sulle nostre proposte e sulla nostra Selezione Certificata QUI 

P.S. esperienze con immobili stimati fuori mercato e poi restati invenduti? Lascia la tua testimonianza qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *