Agenzie immobiliari: il primo incontro non si scorda mai

agenzie-immobiliari

Cosa rende le agenzie immobiliari odiate da molte persone e adorate da altre? Perché sono state bersaglio di accuse e di critiche anche feroci negli ultimi anni? Per rispondere a queste domande non basterebbe l’intero blog, perché bisogna andare un po’ indietro nel tempo, guardare anche al periodo pre crisi e conoscere l’evoluzione del settore.

Per evoluzione intendo che negli ultimi anni il mercato immobiliare ha subito dei forti cambiamenti e quindi le agenzie immobiliari si sono trovate a vedersi dimezzato o per lo meno infinitamente diminuito l’apporto di lavoro quotidiano. O meglio, non è tanto la mole di lavoro che è diminuita, ma la concretezza e il piacere di lavorare.

Agenzie immobiliari: cambia il mercato-cambiano i protagonisti

Se il mercato cambia, cambiano anche i suoi protagonisti, quindi le agenzie immobiliari hanno dovuto fare i conti con delle difficoltà che erano impensabili, con una riduzione del volume di affari e con dei comportamenti generali molto speciali.

A tutto questo bisogna aggiungere la difficoltà di accesso al credito per molte persone, dopo anni in cui i mutui venivano concessi con facilità e anche affrontare casi gravi di persone che in seguito alla perdita di lavoro sono state costrette a vendere immobili di loro proprietà.

Tutto questo è pura realtà, quindi le agenzie immobiliari hanno scelto di lavorare in modi diversi, alcune bene, rivalutandosi e cercando vie alternative, altre radicandosi su un modo di lavorare vecchio, che è andato spesso a discapito dei clienti.

Per questo tante persone vedono nell’agenzia immobiliare un luogo da evitare, popolato da persone che con il minimo sforzo cercano di ottenere il massimo guadagno. Oggi voglio difendere la mia categoria e dirti che non tutte le agenzie immobiliari sono uguali e lavorano male, anzi.

Nel territorio ci sono agenzie che lavorano bene e che hanno scelto di rinnovarsi, di mettersi dalla parte del cliente e di costruirsi un’immagine nuova e al passo con i tempi.

Cosa devi fare per rendere positivo il tuo primo appuntamento con l’agenzia immobiliare? Affidarti a professionisti che hanno saputo evolversi, fare un percorso, studiare e mettere in pratica la loro conoscenza, proponendo servizi calati sulla realtà e a dalla parte dei clienti. That’s all!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *