Leasing immobiliare acquisto prima casa: facciamo chiarezza sulla nuova norma

leasing-immobliare-prima-casa

Informazione = cultura, non mi stancherò mai di dirlo, quindi proseguiamo il nostro viaggio alla scoperta delle novità e dei cambiamenti che sono recentemente stati disposti dalla Legge di Stabilità 2016 in merito al leasing immobiliare acquisto prima casa.

Leasing immobiliare acquisto prima casa: di cosa si tratta?

Lo scopo è incentivare l’acquisto degli immobili e su questo non ci sono dubbi. Il governo ha quindi introdotto nella nuova Legge di Stabilità 2016 il leasing immobiliare acquisto prima casa, ovvero all’utilizzatore è riconosciuta la possibilità di richiedere al concedente di acquistare o far costruire l’immobile con la previsione di riscattarlo alla scadenza del contratto. Il prezzo sarà prefissato e ilcanone versato verrà ovviamente scontato.

Leggi: Nuova legge stabilità casa: cosa devi sapere [iniziamo con le detrazioni]

Leasing immobiliare acquisto immobiliare giovani under 35. quali novità?

I giovani under 35, che hanno un reddito complessivo non superiore a 55.000 euro, possono usufruire di una detrazione IRPEF che si propone pari pari al 19% dei canonie dei relativi accessori fino a 8.000 euro, nonché del costo di acquisto dell’immobile per un importo non superiore a 20.000 euro. Sono previste delle agevolazioni anche per quanto riguarda l’imposta di registro. Si tratta di benefici compresi fra il 1° gennaio 2016 e il 31 dicembre 2020.

Leasing immobiliare acquisto prima casa: la disciplina civilistica e fiscale

Con l’inserimento di due nuovi commi, il 42-bis a 42-decies nell’art. 1, il governo ha introdotto la disciplina civilistica e fiscale del leasing immobiliare acquisto prima casa. Questa norma chiarisce che con il leasing la banca o l’istituto di mediazione finanziaria “si obbliga ad acquistare o far costruire l’immobile su scelta e secondo le indicazioni dell’utilizzatore, che ne assume tutti i rischi, anche di perimento, e lo mette a disposizione per un dato tempo verso un determinato corrispettivo che tenga conto del prezzo d’acquisto o di costruzione e della durata del contratto”.

Questo è quanto riportato dalla legge, la quale dispone che alla scadenza del contratto sia riconosciuta la possibilità di riscattare il bene ad un prezzo che deve essere prestabilito.

Leasing immobiliare acquisto prima casa: la detrazione IRPEF al 19% su canoni e prezzo di riscatto

La norma introduce un regime di favore per incentivare il ricorso al leasing immobiliare acquisto prima casa che ha valenza nel periodo compreso fra tra il 1° gennaio 2016 e il 31 dicembre 2020.

Abbiamo visto la detrazione IRPEF favorevole per i giovani under 35 anni e l’importo detraibile ai fini IRPEF è dimezzato, quindi al massimo 4 mila euro per i canoni e 10 mila per il costo di acquisto, per quanto i soggetti di età pari o superiore a 35 anni. L’imposta di registro è pari al 1.5% per gli atti di acquisto, operati da banche e società di leasing,che interessano  immobili abitativi non di lusso”, diversi da quelli accatastati A/1, A/8 e A/9, acquisiti in locazione finanziaria da soggetti che rispondono ai requisiti che permettono l’applicazione delle agevolazioni “prima casa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *