Vuoi vendere casa ma non ci riesci? Ecco la trilogia delle risposte

vuoi-vendere-casa

Il 14 dicembre è uscito il primo capitolo della saga di di uno dei più famosi trilogy, Il Risveglio della Forza. La stessa forza è quella che ci metto per scrivere questo post, che potrebbe non piacerti se stai cercando di vendere casa a Thiene o nei paesi limitrofi ad un prezzo diverso da quello che ti chiede il mercato.

Non si tratta di un post apocalittico, ma della seconda puntata della trilogia delle risposte. In questo appuntamento ti parlerò delle ragioni che sono legate al mercato immobiliare attuale, perché i dati parlano chiaro e il più delle volte non mentono.

Il mondo sta cambiando in termini di valori . Ecco la fotografia: nel 2015 abbiamo 14 milioni di fabbricati, di cui l’87% è da riqualificare a livello energetico e urbanistico. Se ci guardiamo attorno possiamo vedere quanti fabbricati devono essere demoliti o riqualificati. 12 milioni di essi hanno una media dai 45 anni in su di costruzione.

Collateralmente, in Italia si stanno muovendo enti e big per capire cosa sta succedendo a livello climatico e di consumo, di dissesto idrologico, di sfruttamento del suolo e quali saranno i progetti di salvaguardia che bisognerà attuare per rendere migliore l’aspetto urbanistico, per ottenere un ambiente e quindi un clima più salutari.

La gente si sta muovendo e i progetti stanno andando avanti. Dal 1956 il consumo del suolo in Italia è aumentato del 160%. In Europa, gli altri paesi stanno scommettendo in una riqualificazione importante. Il programma belga e tedesco vuole riqualificare una casa al minuto e viste le abilità, questi stati ci potrebbero sicuramente riuscire.

In Italia ci stiamo muovendo, in ritardo ma lo stiamo facendo. Molte sono le convention che parlano di riqualificazione legata agli abbattimenti di costo. Abbiamo una storia alle spalle di sovra-sfruttamento del terreno e questo dato non è più oscuro a nessuno. Per questo motivo ti chiedo di guardare in faccia la realtà.

Cosa c’entra tutto questo con la vendita della casa? C’entra eccome, perché la realtà locale è legata a ciò che sta accadendo nel mondo. Cosa devi fare se devi vendere casa?

Se hai un immobile da riqualificare, perché vecchio oppure non ben tenuto, devi renderti conto di come sarà necessario vendere ad un valore che dovrà tenere conto di un costo di riqualificazione. Questa è la chiave della seconda puntata della trilogia e non puoi fare finta di niente.

O vendi con un parametro chiaro di valore o fra dieci anni potrebbero esserci dei big dell’investimento che assorbiranno palazzine e immobili interi per riqualificarli. Tieni presente il valore, calcola l’aspetto energetico che sarà sempre più valutato da chi sta acquistando, perché le informazioni sono veloci ed entro uno o due anni la mentalità della gente che cerca casa sarà completamente diversa.

Attento a quello che sta succedendo.

Hai bisogno di capire a che valore vendere, altrimenti ti ritroverai con un costo.

Come puoi valutare correttamente il tuo immobile in base a queste considerazioni?

Permettermi di condurti in un’esperienza nuova, che si svolge così:

– ti farò capire per bene come sta avvenendo il cambiamento epocale che interessa la riqualificazione del territorio;

– mi batterò per te, per la vendita del tuo immobile consigliandoti quale è il prezzo adeguato;

ti chiederò di pensare e di essere lungimirante, perché dalle scelte di oggi dipenderà il tuo futuro.

Questo è il secondo capitolo della trilogia, seguimi per capire perché non riesci a vendere casa a Thiene o nei paesi limitrofi, perché potresti sentirne delle belle. La prossima puntata sarà infatti dedicata agli errori che puoi fare se scegli di vendere casa da privato.

Gustati il video dove ti spiego quali sono i cambiamenti epocali che stiamo vivendo e condividilo con i tuoi amici.

Se vendi casa oggi… dovresti tener fede a un senso superiore di salvaguardia umana.. e capire le dinamiche che si…

Posted by Nicole Sella on Mercoledì 25 novembre 2015

 

Posted by Nicole Sella on Mercoledì 25 novembre 2015

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *