Perché il tuo cartello “vendesi” aiuta il vicino a vendere casa

cartello-vendesi

Qualche giorno fa qui sul blog abbiamo parlato “cartello vendesi” che ogni agenzia immobiliare utilizza per pubblicizzare gli appartamenti che ha preso in incarico. In un post dedicato all’argomento abbiamo spiegato come un utilizzo massiccio di cartelli finisca col produrre l’effetto contrario: far scappare potenziali acquirenti dalla zona.

Infatti i cartelli vendesi non solo non funzionano più come una volta, (prima del 2008 nel mercato al rialzo appendevi un cartello e ci si strappava i capelli per comprarlo), ma nei casi più estremi corrono il rischio di produrre un danno a chi cerca con difficoltà di vendere casa. 

Spero ti sia stato utile, anche se so per certo che a molti colleghi della concorrenza non è piaciuto; per loro, il vecchio cartello da appiccicare ad ogni angolo resta sacro! Parlo di agenzie immobiliari che operano nell’Alto Vicentino come noi, ma anche di agenzie che operano fuori Vicenza. In fatto di cartelli, tutto il mondo è paese e le cattive abitudini sono dure a morire…

Se però la tua necessità è quella di vendere la tua casa – e venderla con il minimo sforzo – ti sarai reso conto che oggi certe zone sono letteralmente tappezzate di cartelli finendo così per danneggiare l’immagine della zona e l’interesse degli acquirenti nei confronti del tuo immobile.

Detta in modo semplice…

Troppi cartelli = acquirenti che scappano dalla zona e tu che non vendi la casa.

Oggi invece ti voglio spiegare una delle tecniche migliori per aiutare il tuo vicino a vendere casa in poco tempo.

Sì, tentando di vendere casa tua aiuti invece lui a vendere la sua e tu resti a bocca asciutta. Succede spesso che ci siano 2-3 cartelli VENDESI nella stessa zona o addirittura nella stessa via. Può succedere anche in zone belle e di pregio, zone residenziali, tranquille e ben tenute, ma la presenza di diversi cartelli provoca inevitabilmente la stessa reazione nell’acquirente.

Ti faccio un esempio…

Il Sig. Rossi viene a vedere il tuo appartamento, un bicamere ben tenuto che hai messo in vendita, è in una bella zona e fuori c’è il tuo cartello vendesi (chiaro, lo stai mettendo in vendita!). A pochi civici dal tuo, un altro cartello vendesi fa il suo dovere e il Sig. Rossi essendo già in ballo decide di visionare anche quello.

L’unico intoppo nasce dal fatto che il tuo appartamento ha un prezzo più alto di 20.000 € rispetto all’appartamento che sta a soli pochi civici dal tuo e hanno caratteristiche molto simili. Non è finita, parlando con i vicini scopri che il Sig. Rossi ha visto anche un altro bicamere nella palazzina di fianco, questa volta il bicamere aveva caratteristiche differenti, un piano terra con entrata indipendente e giardino e il suo prezzo era esattamente in linea col mercato.

vendo-casa-cartello

Rispettava infatti un valore stimato da un professionista del settore che conoscendo bene il mercato aveva parlato molto chiaro con il proprietario: oggi si vendono solo immobili con caratteristiche davvero uniche che contraddistinguono l’immobile, ma soprattutto con prezzi che rispettano le quotazioni di mercato.

Il Sig. Rossi era inizialmente convinto per il secondo appartamento che a parità di caratteristiche aveva un prezzo che rispettava le quotazioni di mercato, lo avrebbe preso se non fosse entrato in gioco anche il terzo appartamento, quello con caratteristiche speciali, è quello che noi definiamo immobile “colorato” ed è il classico esempio di immobile che finisce nella nostra Selezione Certificata™.

Alla fine infatti il Sig. Rossi finirà per acquistare la terza proposta, che racchiude in sè la zona di pregio, il prezzo in linea con le quotazioni e caratteristiche che rendono la proposta differente. Col tuo cartello gli hai dato un grande aiuto, la tua proposta essendo fuori mercato ha contribuito a sottolineare il buon affare della sua scelta finale.

Quindi valuta sempre con grande attenzione questi due aspetti:

– il cartello VENDESI rischia di mercificare il tuo immobile, rendendolo solo un parametro di valutazione per altri immobili e non un immobile da comprare (anche se si dovesse innamorare non si compra più fuori prezzo!)

– il PREZZO ESAGERATO, potrebbe fortemente ledere la vendita di casa tua.

Questi principi sono sempre validi, a prescindere da quanto tu abbia pagato la casa a suo tempo o a quanto tu ci abbia investito in migliorie. Per l’acquirente il tuo immobile verrà valutato sulla base di parametri oggettivi come la quotazione di mercato e le caratteristiche di unicità che lo distinguono.

Per questo se hai la fortuna di possedere un immobile in una zona di pregio e vuoi venderlo, muoviti con intelligenza per evitare che casa tua resti sul mercato come termine di paragone per altri immobili.

Purtroppo spesso all’origine di scelte sbagliate non cè solo l’inesperienza di proprietari che decidono di gestire autonomamente la vendita, ma anche la poca professionalità di agenzie che non si preoccupano di effettuare una stima oggettiva (o peggio non ne hanno le competenze) buttando sul mercato proposte che non venderanno e faranno perdere tempo al proprietario, al fine solo di mettere in portafolio uno dei tanti immobili che poi dovranno vendere o piazzare. Anche se può sembrare una brutta notizia, sapere che il prezzo reale di casa tua è più basso di quello che credevi, può farti guadagnare molto tempo prezioso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *